Biografia

Orazio Antonio Bologna è nato a Pago Veiano l’8 giugno 1945. Filologo classico, poeta, scrittore, ricercatore e critico letterario. Vive a Roma dove dal 1975 al 2010 ha insegnato latino e greco in vari licei. Dal 2001 inoltre ha ricoperto l’incarico di professore di composizione lattina nonché letteratura latina e metrica latina e greca presso l’Università Pontificia Salesiana. Fa parte della Pontificia Accademia di Latinità e dell’Accademia Latinitati Fovendae. È Vice diretore scientifico della rivista Collectanea Philologica di Łódź; presidente della Laurea Apollinaris Poetica, onorificenza conferita presso l’Università Pontificia Salesiana al miglior poeta italiano; nonché del Certamen Apollinare Poeticum conferito nella stessa occasione e presso la medesima università; Presidente di Modernità in metrica, certamen di poesia in metrica sia italiana che latina, bandito dall’Associazione Culturale e Teatrale Mimesis. Tiene conferenze anche all’estero e relazioni in convegni internazionali. Pubblica saggi su Latinitas e altre riviste internazionali. È autore di vari libri fra cui: „Archiloco”(1975), „Manfredi di Svevia. Impero e Papato nella concezione di Dante” (2013), „Gonzagide” (2017), „Alle falde d’Elinconia. Influssi mesopotamici sui miti greci” (2018), „Dizionario pajano-italiano” (2019), „Dialetto di Pago Veiano. Grammatica normativa” (2020)